ShinyNews Home  |  Azienda  
E-Business E-Business
Web Usability
Marketing & Advertising
Diritto
Internet Economy
Cerca articolo
 
E-Business
Strumento strategico per il business
Il commercio elettronico cresce
In pochi diventano clienti
Il Web cambia il turismo
Il software? Un servizio
Il Web 2.0 per le imprese
La formazione si fa a distanza?
Cambio di passo per le PMI
2007: annus horribilis per internet?
Equilibrio committente-realizzatore
La salvezza è nella copia
Pronti alla rivoluzione?
Non solo privacy nel futuro delle imprese
I risultati di un'azienda web-oriented
La pirateria inganna
Che cosa resta di SMAU
Il valore della community
Minacce in diminuzione, guardia da alzare
Verso il tempo reale
Reti sociali per il business
Attenti agli errori
Dal dato alla conoscenza
Proteggere l'identità
Applicazioni e servizi
Un segnale forte per l'IT
Conosci te stesso?
Web 2.0: dai siti ai servizi
Gli strumenti di protezione
Le PMI lombarde spinte in Rete
Natale alle porte: strategie last minute
Dominio eu: tutto pronto, e l'ICANN va sotto controllo
L'analisi del rischio
Requisiti di sicurezza
Ecco i soldi per chi investe in alta tecnologia
La qualità dei servizi nelle reti ICT
Finanziamenti a sostegno di hi-tech e export
Quale metodo di pagamento per l'e-commerce
Spie in Rete
Arriva il livello europeo
La percezione dell'ICT
Una PA che cambia: opportunità per le imprese
Competitività per decreto
Dall'errore umano, al firewall umano
Il wireless per l’azienda
Una porta per comunicare sicuri
Aziende senza burocrazia
Dalla competizione alla collaborazione
Stop ai virus
I micropagamenti chiave per l'e-business
Internet è comunicare
VOIP: vantaggi e problemi
Quali contenuti per la banda larga?
L'e-government per le imprese
Agevolazioni per l'e-commerce
Formazione, imprese in prima fila
Il valore strategico del Web per le PMI
Non solo una vetrina
Contributi in arrivo per l’informatizzazione
Il valore della comunicazione interna
Strumenti informatici per la PMI
La dotazione tecnologica della PMI
Informatizzare le PMI
Una Borsa telematica per il lavoro
Software: costi e benefici
Chi comanda i motori di ricerca?
Una storia di mala-distribuzione
Fine del modello free
Tradurre i siti Internet
La ricerca del personale via Web
Innovazione digitale per le PMI
Una scrittura particolare
Raggiungere i mercati stranieri
Svaniscono gli incentivi digitali
Beati i primi
versione stampabile
Gennaio 2004 - Web writing

Una scrittura particolare


La scrittura rimane ancora oggi la forma preferita di comunicazione e dialogo con gli utenti. La lettura sul Web, però, segue regole e percorsi non lineari, la scrittura si deve adattare.



Nonostante la grafica e la diffusione di servizi multimediali, sul Web la scrittura è ancora oggi il principale strumento per entrare in contatto con i navigatori. Alcuni temevano – e temono ancora – che il www potesse un giorno assomigliare sempre più alla televisione, ma nonostante l’assalto di audio e video, la comunicazione è rimasta ancora fondamentalmente scritta.
La scrittura per il Web, però, è una disciplina sostanzialmente diversa dalla scrittura come ci è stata insegnata a scuola. Meglio sarebbe definirla iper-scrittura: all’andamento orizzontale tipico della scrittura normale, il web writing sostituisce un andamento verticale, a uno sviluppo piano uno profondo. L’iperlink è sicuramente la novità più evidente e più importante della scrittura per il Web perché permette di abbandonare lo scorrimento obbligato sinistra-destra (nella nostra cultura) per abbracciare altre possibilità di lettura. Da questo dato deriva la necessità di considerare come un tutt’uno le parole, che compongono materialmente la scrittura, e la grafica, che grazie ai link può essere indifferentemente porta d’accesso per la scrittura o richiamo visivo delle parole.

Infatti, questo cambiamento della scrittura comporta – ma al tempo stesso è sollecitato – dal cambiamento della lettura: più veloce e meno analitica, è una lettura di tipo visivo, che può saltare facilmente da una parte all’altra e trovare improvvise distrazioni, definitive o – grazie al tasto back – temporanee. Bisogna comprendere questo per organizzare nel migliore dei modi la scrittura della propria pagina e adeguarla ai lettori.
Prima di tutto, dunque, bisogna essere brevi, perché più si prolunga il tempo del lettore su un testo più gli si offrono possibilit´┐Żdi distrazione. Quando la lunghezza è necessaria – per esempio per un articolo informativo o il capitolo di un libro – sarà bene presentare una versione stampabile dello stesso e utilizzare adeguatamente la grafica della pagina.
Infatti, testi e grafica andrebbero sempre progettati insieme, in modo da garantire un peso adeguato tra loro e rispetto alle funzioni che devono espletare. Per grafica è da intendersi sia il ricorso a immagini, fotografie e filmati, ma anche il bianco della pagina-schermata – da utilizzare anche come momento di stacco nella lettura. Inoltre, la grafica è fondamentale per dare visibilità e organizzazione alla struttura del sito, ossia alla sua profondità.
L’ultimo punto essenziale della scrittura per il Web è la correttezza e l’eleganza: infatti, se cambia il modo di leggere o di vedere la pagina, non cambiano più di tanto le sensazioni di chi riceve il messaggio. E un testo ben scritto, anche su Web, suscita impressioni ben più positive nel lettore di un testo mal composto o scorretto.
Scrivi a proposito di questo articolo